Crea sito
Salta il menu
Sentiero dell'Apprendista fb g+


La Natura non crea sfigati!
Nuova Medicina Germanica® e 5 Leggi Biologiche


Scuola del Sintomo -->
Novità
Iscriviti al Bollettino Novità - Invia il tuo indirizzo E-mail a giorgiobeltrammi@gmail.com
Ultim'ora - La futura riclassificazione della colonna vertebrale
18 febbraio 2017 - La medicina ufficiale classifica le vertebre della colonna vertebrale in base alle aree corporee, una classificazione pratica ma non certo biologica:
  • 7 vertebre cervicali (C1 - C7) nel collo che permettono la flessione, l'estensione e la rotazione della testa.
  • 12 vertebre toraciche (T1 - T12) localizzate in tutto il torace.
  • 5 vertebre lombari (L1 - L5) che permettono di flettersi in avanti o indietro e verso i lati.
  • 5 vertebre sacrali (S1 - S5) rigide, fuse
Ma esiste un modo per classificare la colonna vertebrale in modo più efficace in base alla Biologia, in base al motivo di attivazione dell'SBS, il quale origina una necrosi progressiva in Fase Attiva e una riparazione e ricostruzione del tessuto necrotico in Fase Pcl con i noti e fastidiosi sintomi: infiammazione, dolore, calore irradiante, febbre, rossore, ecc.
Questa riclassificazione potrebbe essere come la seguente, in base al sentito emotivo dell'attivazione (conflitto o shock biologico):
Continua -->
Il Neurocardio: "Il Cervello Cardiaco"
13 febbraio 2017 - Il Neuroscienziato e Ricercatore José Azócar, PhD, afferma che esiste un "quarto cervello" evolutivamente o creativamente parlando ed è il più importante dei quattro esistenti
Frasi come “pensa con il tuo cuore”, “agisci con il tuo cuore”, “ragiona con il cuore”, tra le altre, si ascoltano frequentemente. E questo non è una cosa di adesso, ma scritto in pergamene molto più antiche dei libri che compongono la bibbia stessa, fino ai milioni di libri più recenti, dove si fa sempre menzione al cuore come l'organo con il quale dovremmo riflettere, pensare, ragionare, cercare, indagare, dedurre, comprendere, intendere, sentire e agire nelle nostre vite. Il cuore oltre ad essere un organo che forma parte del sistema circolatorio la cui funzione principale, si dice, è di pompare il sangue al nostro corpo, è un organo con funzioni fin più complesse di quelle del cervello più popolare che conosciamo tutti: il Cervello Encefalico
Continua -->
Le "malattie" autoimmuni esistono!
29 gennaio 2017 - Sto leggendo il nuovo libro di Flavio Bianchi (ricercatore, medico, neuroscienziato, esperto di alchimia, ayurveda, omeopatia classica), "La Decodifica della realtà" edito da Sekmet, un monumentale testo che affianca la realtà scientifica delle tante forme di disturbo fisico e psichico - fin nei minimi dettagli istochimici e neurologici - con le interpretazioni conflittuali e i sentiti emotivi che ne stanno alla base. Una lettura piacevole, condita da un linguaggio popolare che fa in modo che i geroglifici della scienza siano tradotti per chi nella scienza non è così immerso come l'Autore.
In realtà sarebbe un libro da consultare al bisogno, ma io lo sto leggendo come fosse un romanzo e non c'è esagerazione in questo. Rende argomenti ostici e complessi in una forma di medio-facile comprensione.
Quando mi sono imbattuto nella voce "Morbo di Crohn" non ho potuto fare a meno di notare l'enfasi con la quale Bianchi ha affermato che, contrariamente alla convinzione del mondo Hameriano, le malattie autoimmuni esitono! Queste le sue esatte parole:
Continua -->
Cosa possono fare gli infermieri?
10 gennaio 2017 - Io sono un infermiere, educato dalla medicina ufficiale, quindi meramente portato alla visione meccanicista della "macchina umana". Anche nella formazione infermieristica, come in quella medica, è lasciato pochissimo spazio alla sfera emotiva della persona malata, ma soprattutto si applica un concetto limitativo e limitante: tutti gli ammalati sono uguali tra loro e anche la loro malattia non fa eccezione.
Come tutti quelli che fanno il mio lavoro, sono stato abituato a considerare l'uomo come un agglomerato di strutture separabili, in cui l'aspetto psichico può essere messo da parte. Sono stato spinto a credere che il mio compito sia quello di assistere la persona ad accettare le terapie (curative o palliative) per aggiustare il suo corpo, come se questo fosse sospeso in un limbo senza stimoli, senza problemi, senza variabili e disturbi, al paziente viene detto cosa gli viene fatto o praticato, ma non gli viene chiesto mai se sia d'accordo o meno. Non gli viene chiesta la sua collaborazione attiva, ma solo quella passiva. Gli si chiede di farsi forza per alzarsi, ma non gli si chiede se voglia effettivamente alzarsi o se vorrebbe fare qualcos'altro.
Continua -->
E adesso come risolvo il conflitto biologico?
07 gennaio 2017 - Per risolvere (o evitare una recidiva di) un conflitto biologico, si devono fare cambiamenti nella vita. Tanto più intenso sono i sintomi, tanto maggiori o radicali devono essere i cambiamenti.
Se, ad esempio, si possono fare delle vacanze, farle e prolungarle per varie settimane. Se vi piace la Natura, cercate di viverla il più possibile. Se si conoscono e interessano i metodi di rilassatezza psicologica, applicarli. Se si conosce un po' la filosofia, studiare approfonditamente il pensiero più adeguato. Se si crede nell'Amore, approfondire la propria spiritualità. Se si crede nella propria interiorità, praticare l'introspezione o frequentare qualche corso di meditazione.
Continua -->
I 10 pilastri della Vita
26 dicembre 2016 -
  1. La Vita che ti è stata data non è un caso. Sei qui per una precisa ragione e l'Universo è in equilibrio perché tu ci sei.
  2. La Vita che ti è stata data non ti verrà tolta a caso. Morirari per una precisa ragione e quando sarà il momento giusto. L'universo rimarrà in equilibrio perché tu morrai.
  3. La Vita che ti è stata data non scorre senza una ragione o in balia della sfortuna. Tu continui a vivere perché hai un compito e una ragione per rimanere. Tocca a te scoprire qual'è la tua via.
  4. La Vita che ti è stata data è improntata all'evoluzione e questa non è a caso. La Natura ascolta la Vita e ne accoglie le necessità specifiche e generali. Tutti gli esseri viventi hanno un compito da svolgere e una evoluzione da portare avanti e questa non è casuale.
Continua -->
Corsi e Divulgazione

Scuola del Sintomo

Video & Diapositive
*
Collaborazioni
Daleth
Daleth
Associazione "Il Richiamo"
Associazione 'Il Richiamo'
B&B Jamen Institute
B&B Jamen Institute
Libreria "Solo Cose Belle"
Libreria 'Solo Cose Belle'

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


Paypal
La Natura non crea sfigati è una opera divulgativa sulla Nuova Medicina Germanica® e sulle 5 Leggi Biologiche
I concetti e i contenuti dell'opera hanno solamente finalità informative
L'autore declina ogni forma di responsabilità derivante da un uso sconsiderato dei concetti e dei contenuti inclusi in questa opera.
Note sulla Accessibilità
Segnala il sito ad un amico:


Aiuto | Info | Contatti
Sito web divulgativo, nessun diritto riservato.
I contenuti del sito sono di libero utilizzo
Sono accettati con entusiasmo collaborazioni e articoli di altri autori
CSS3 | HTML 5

Flag Counter